Logo

Dr. Ciuti Paolo
Estetica Brescia

Attualmente sei su:

09/11/13 - Trattamento delle adiposita' localizzate con Aqualyx

 L'Intralipoterapia con Aqualyx è un trattamento medico non chirurgico delle adiposità localizzate e dei lipomi ed è eseguito  da medici competenti , preparati e abilitati all’uso della tecnica intralipoterapica.(diploma).
Possono essere trattate le adiposità localizzate: all’ addome, ai fianchi, alla regione trocanterica
(coulotte de cheval), ,interno cosce e  ginocchia, la regione sottoglutea, le braccia,l'area mentoniera ,il buffalo hump e la pseudoginecomastia.
La metodica consiste essenzialmente nell’infiltrazione mediante particolari aghi (lipoinject, progettati e prodotti appositamente per essere pressoché indolori) di una soluzione microgelatinosa appositamente studiata (Prof. P. Motolese) denominata “AQUALYX”con aggiunta di 0.2.cc di lidocaina(anestetico)
L’ infiltrazione di “AQUALYX” viene praticata dal medico (abilitato alla metodica) direttamente
nel tessuto adiposo da trattare (previa accurata disinfezione della parte) con rilascio
retrogrado graduale e controllato del prodotto.
- Il numero delle sedute varia da un minimo di 3-4 sedute ad un max di otto-dieci nei
quadri clinici più importanti .
Viene ripetuta una nuova seduta non prima di 20gg circa.
Effetti collaterali benigni e transitori possono seguire alla seduta di intralipoterapia:
- bruciore
- prurito
-arrossamento della parte trattata
-edema (gonfiore) di diversa entita’per alcuni giorni
-dolenzia, che prosegue anche nei giorni successivi
-ematomi di diversa estensione e riassorbimento
-noduli legati al processo infiammatorio
-sindrome vagale lipotimica (svenimento) da paura e\o reazione alle collateralita’ dopo le iniezioni.(raro)
-infezione (come per tutti i processi infiltrativi per cutanei)
-allergia (rara ma possibile)
-anche se rara ,si segnala la  possibilita’ di avvallamenti tessutali non riconducibili all’esecuzione del trattamento,che ha comunque una certa invasivita’ e richiede attenzione, ma alla reazione eccessiva individuale della parte trattata
Queste collateralita’  menzionate sono legate alla  naturale reazione al prodotto del tessuto adiposo sottocutaneo e hanno un tempo individuale,legato alla dose iniettata,alla sensibilita’ e reazione della persona al trattamento. Si sottolinea percio’ il fatto che chi sottopone a questo trattamento sia perfettamente consapevole di quanto descritto e dia il consenso scritto al trattamento.
Dopo l'infiltrazione il medico puo’ decidere di applicare temporaneamente del ghiaccio sulla parte .
Non bisogna applicare cosmetici nella sede d’impianto per le successive 12 ore e non
esporsi nei gg. successivi al sole, raggi UVA e UVB e a fonti di calore diretto o riverberato.
Non possono essere sottoposti alla intralipoterapia con AQUALIX soggetti allergici ,
in gravidanza, in caso di gravi malattie del fegato, del rene,diabete, malattie infettive acute e croniche, malattie ormonali, malattie autoimmuni,allattamento.
Sono esclusi dal trattamento i minori.
È indispensabile la visita e la valutazione da parte del medico e la relativa raccolta di dati
anamnestici con eventuale esclusione dei soggetti non idonei al trattamento. Nel corso della
visita viene eseguita misurazione con nastro metrico, eventuale acquisizione di immagine fotografica per monitoraggio e comparazione dei risultati, acquisizione consenso informato;
in alcuni casi potrà infine essere richiesto dal medico eventuale approfondimento diagnostico ecografico della parte da trattare prima di iniziare il trattamento
Il protocollo del trattamento intralipoterapico è associato alla cavitazione medica ultrasonica:
gli studi hanno confermato che la cavitazione amplifica i risultati della intralipoterapia.
Puo essere abbinata con successo ad altre metodiche mediche quali idroelettroforesi ,carbossiterapia e criolipolisi.

  Dott. Paolo Ciuti